Highlights

IL CANALE PRECEDENTE E LE ASPETTATIVE DEL NUOVO CANALE

 

Dall’apertura, nell’agosto 1914, sono transitate dal Canale oltre un milione di imbarcazioni per una stazza totale che supera i 9 miliardi di tonnellate. Il Canale frutta a Panama entrate per circa 2 miliardi di dollari l’anno.


Il 2014, in termini di volumi trasportati e introiti, si è chiuso con il transito di 326 milioni di tonnellate, con un aumento dell’1,8% rispetto all’anno precedente, e con ricavi per 1,91 miliardi di dollari, in crescita del 3,2% sull’anno fiscale 2013.


L’apporto del vecchio Canale al traffico marittimo, però, si sta progressivamente riducendo perché il limite di accesso alle sole navi Panamax dirotta il commercio internazionale, che sceglie altre forme combinate mare-terra-cielo pur di superare lo sbarramento del continente americano, anche se a costi maggiorati. Nel 2014 il traffico nel canale si è ridotto dell’1,3%, da 13.660 a 13.481 imbarcazioni.


Il beneficio proveniente dal transito delle navi e dalle tariffe pagate dagli armatori e dalle compagnie marittime non è l’unica risorsa del canale. Il 2014 ha anche segnato un record nelle visite turistiche, con 982.392 persone giunte ad ammirare le operazioni nelle chiuse dei due oceani. Rispetto al 2013 l’aumento dei visitatori è stato addirittura dell’11%, grazie anche al forte richiamo del nuovo Canale in costruzione.


In totale, tra tariffe di navigazione, servizi marittimi e turismo, il canale ha portato nelle casse del Paese 2,7 miliardi di dollari, con un incremento di circa il 5%.


Il parametro massimo, ora chiamato Post-Panamax, indica la capienza delle nuove chiuse per scafi lunghi 427 metri, larghi 49 metri e con pescaggi di 15 metri.


Il carico trasportabile viene quasi triplicato: da 5000 a 12.600 TEUs (twenty foot equivalent unit).


Ogni nave può caricare 12.600 containers lunghi 20 piedi (6,1 metri) o 6.300 da 40 piedi (12,2 metri).

 

 

Dal Canale di Panama, che collega 1.700 porti di 150 Paesi con 144 rotte marittime, transita ogni anno il 3% del commercio via mare.


Un affare da circa 270 miliardi di dollari.


Le circa 12 mila navi che si trasferiscono dall’altra parte del continente, impiegano tra le 8 e le 10 ore per il viaggio e pagano a Panama quasi 2 miliardi di dollari l’anno di pedaggio, per una tariffa media di oltre 165 mila dollari.


Numeri destinati ad aumentare sensibilmente.


Le autorità panamensi hanno già stabilito le tariffe per l’attraversamento del nuovo Canale. Per esempio, una nave portacontainer, con capacità di 10.000 TEUs e un utilizzo pari all’80% del suo totale, paga oggi 804 mila dollari per attraversare il Canale. Dal 2016 pagherà invece 780 mila dollari.


Con il nuovo Canale nella sua piena operatività, Panama prevede introiti totali per 5 miliardi di dollari l’anno.

 

 

PRESENTAZIONE TECNICA

Leggi la presentazione tecnica